Forex, altalena tra dollaro e sterlina [ GBP/USD ]

trading e forexIl successo riscontrato dal Forex, uno dei molteplici ambiti finanziari che hanno goduto dei benefici multimediali apportati dal trading online, si fonda, essenzialmente, su una dinamica di base in grado di condurre, in un modo o nell’altro, a una certa quantità di profitto. Sebbene il margine speculativo da cui trarlo sia il risultato di accorte valutazioni economiche, il Forex possiede sempre una discreta percentuale di realizzazione capace di soddisfare le esigenze di qualsiasi tipologia di utenza. Decisioni politiche e strategiche di vario genere, poi, supportano un meccanismo finanziario che può riservare più di una sorpresa, a prescindere da quello che può essere il reale potenziale di un investimento finanziario.

In tema di rapporti valutari da tenere in considerazione per un’eventuale strategia Forex, è opportuno concentrarsi sulla notevole ripresa della sterlina, una moneta che, nell’ultimo periodo, ha vissuto attimi alquanto nefasti dal punto di vista economico causati, in primis, dal clima di incertezza generato dall’ormai imminente Brexit, un referendum popolari che sancirà il distaccamento, o meno, del Regno Unito dall’eurozona. Andando contro ogni previsione per il medio periodo, la sterlina ha imboccato un viatico rialzista a dir poco allettante che, se sfruttato a dovere, riuscirà a garantire una fonte di guadagno redditizia e per nulla insoddisfacente.

In relazione col dollaro americano, appare evidente l’effetto altalena scaturito dal repentino cambio di rotta della valuta britannica. Le bande di Bollinger che ne caratterizzano il grafico finanziario certificano questo aspetto evidenziando delle candele giornaliere ad ampio raggio situate in aree di prezzo in cui è possibile investire e puntare sul proprio fiuto per gli affari. Inoltre, le ariose curve del relativo oscillatore stocastico inquadrano la situazione di riferimento delineando notevoli margini di miglioramento per il lungo periodo: non a caso, uno degli ultimi rialzi dollaro-sterlina ha portato ad un altisonante picco di resistenza di 1,411.

Le valutazioni appena esplicate testimoniano, ancora una volta, l’importanza di un informazione aggiornata, e documentata, nei confronti dei numerosi mutamenti del contesto Forex, un ambito eterogeneo dove il monitoraggio in tempo reale è la principale chiave di volta per successi stratosferici. Un requisito imprescindibile, da sviluppare con coscienza e Forex, altalena tra dollaro e sterlina [ GBP:USD ].

GBP/USD: info e storia

La coppia di valute GBP/USD indica il tasso di cambio tra la sterlina britannica e il dollaro USA. In pratica, il prezzo di questa coppia di valute fornisce i dollari che servono per acquistare una sterlina.

Ad esempio, se il tasso di cambio GBP / USD è 1.30000, significa che saranno necessari $ 1,30 per acquistare una sterlina. In questa coppia, la sterlina è la valuta di base e il dollaro USA è la valuta di quotazione.

Il dollaro USA, sebbene non sia vecchio quanto la sterlina, è stata l’unità monetaria standard degli Stati Uniti per oltre 200 anni. Il dollaro USA è la valuta più scambiata su questo pianeta. È anche la valuta di riserva numero uno al mondo.

La sterlina è, ovviamente, una valuta molto più antica del dollaro USA. È in circolazione da più di 1.200 anni. Nell’VIII secolo, nei regni anglosassoni, 240 centesimi costituivano una sterlina.

Con un impressionante turnover giornaliero di circa $ 470 miliardi, la coppia GBP / USD è la terza coppia di valute più liquida al mondo. Il fatturato giornaliero totale nel mercato forex è di circa $ 5,1 trilioni, il che significa che la coppia GBP / USD rappresenta circa il 9,2 per cento di questo importo colossale.

[Totale: 0 Media: 0]