Vendita allo Scoperto (Short Selling): Cos’è e come funziona?

Se hai aperto il nostro approfondimento è perché sei alla ricerca di una guida completa che spieghi per filo e per segno cos’è la vendita allo scoperto e come viene utilizzata all’interno del trading online.

Cos’è la Vendita allo Scoperto?

La vendita allo scoperto è una strategia di trading che consiste nell’acquistare e vendere un asset finanziario, come azioni o valute, che l’investitore non possiede al momento dell’inizio dell’operazione. In pratica, l’investitore prende in prestito l’asset da un intermediario e lo vende sul mercato, sperando che il suo prezzo diminuisca. Successivamente, l’investitore acquista nuovamente l’asset sul mercato aperto a un prezzo inferiore e lo restituisce all’intermediario, incassando la differenza come profitto. Questa strategia è utilizzata per speculare su asset con previsioni di calo dei prezzi e comporta rischi significativi, inclusi potenziali perdite illimitate se il prezzo dell’asset aumenta invece di diminuire.

Come funziona la Vendita allo Scoperto?

La vendita allo scoperto coinvolge l’acquisto e la vendita di un asset finanziario che l’investitore non possiede. L’investitore prende in prestito l’asset da un intermediario e lo vende sul mercato, puntando su un ribasso dei prezzi. Successivamente, l’investitore acquista nuovamente l’asset a un prezzo inferiore per restituirlo all’intermediario, realizzando un profitto dalla differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto. Tuttavia, se il prezzo dell’asset aumenta, l’investitore subisce una perdita potenzialmente illimitata, poiché deve comunque restituire l’asset all’intermediario.

Esempi di Vendita allo Scoperto

Prendendo in considerazione un titolo generico, che per convenzione chiameremo & a scopo informativo, lo stesso sarà associato ad un proprio grado di volatilità. La stessa volatilità detta i tipici andamenti al rialzo (aumento dei prezzi) ed al ribasso (diminuzione dei prezzi).

In un determinato momento, lo stesso titolo & avrà un determinato prezzo, ipoteticamente pari a 100. Se l’idea dell’investitore è che il prezzo corrente scenda nel corso di periodi successivi, allora la vendita allo scoperto gli permetterrà di venderlo senza possederlo.

A questo punto, qualora le idee e le scelte strategiche si mostrassero giuste, il titolo perderebbe di valore, portandosi ipoteticamente su valori pari a 80. In questo caso, il successivo riacquisto, permetterebbe di ottenere un risultato pari a 20, ossia dato dal gap differenziale fra 100 ed 80.

Nonostante la presenza dello short selling, la procedura viene molte volte accantonata, soprattutto da traders alle prime armi, i quali associano quasi sempre ipotetici ritorni esclusivamente in merito ad aumenti di prezzo. La componente psicologica, in questo caso, associata ad una scarsa conoscenza delle tecniche, gioca un ruolo cruciale.

CFD per la Vendita allo scoperto

I Contratti CFD rappresentano strumenti derivati, che permettono di negoziare su un determinato strumento finanziario senza possederlo in modo fisico. Anche in questo caso, vista l’operatività e la natura stessa dell’operazione, il trader ha la possibilità non solo di puntare al rialzo, ma anche al ribasso. Le due varianti messe a disposizione dai CFD riguardano così entrambe le direzioni. Eccole a seguire:

  • Posizione al rialzo (ipotizzando aumenti futuri dei prezzi): in questo caso la strategia viene comunemente chiamata long ed è associata ad un CFD rialzista.
  • Posizione al ribasso (ipotizzando diminuzioni future dei prezzi): in questo caso la strategia viene comunemente chiamata short (riprendendo il concetto di short selling) ed è associata ad un CFD ribassista.

Una delle principali potenzialità attiene la possibilità di gestire il tutto attraverso un semplice computer, restando comodamente a casa. In questo caso non ci sarà alcun bisogno di recarsi in banca o di pagare commissioni fisse sugli eseguiti.

Vendita allo scoperto Vietata

La vendita allo scoperto non è in sé vietata, ma può essere soggetta a regolamentazioni e restrizioni da parte delle autorità di regolamentazione finanziaria. Alcuni mercati possono imporre divieti temporanei sulla vendita allo scoperto in determinate circostanze, come periodi di estrema volatilità o durante crisi finanziarie, al fine di prevenire il crollo dei prezzi degli asset. Tuttavia, in condizioni normali di mercato, la vendita allo scoperto è una pratica legale utilizzata dagli investitori per speculare su movimenti dei prezzi al ribasso.

Perché Vendere allo Scoperto?

La vendita allo scoperto consente agli investitori di trarre vantaggio da previsioni di calo dei prezzi degli asset e di proteggere i propri portafogli durante periodi di instabilità finanziaria.

Ottenere un profitto

La vendita allo scoperto consente agli investitori di generare profitti quando il prezzo di un asset diminuisce. Questa strategia è particolarmente adatta per coloro che identificano opportunità di ribasso nei mercati, consentendo loro di sfruttare i movimenti dei prezzi al ribasso e di realizzare guadagni dalla differenza tra il prezzo di vendita iniziale e il prezzo di acquisto successivo. Questa flessibilità offre agli investitori la possibilità di diversificare le loro strategie di investimento e di trarre vantaggio da una più ampia gamma di scenari di mercato.

Hedging

Inoltre, la vendita allo scoperto offre agli investitori la possibilità di proteggere i propri portafogli attraverso strategie di copertura. Durante periodi di incertezza o di mercato ribassista, gli investitori possono utilizzare la vendita allo scoperto per compensare le perdite su altre posizioni del loro portafoglio, riducendo così il loro rischio complessivo. Questa tecnica di copertura consente agli investitori di gestire meglio il rischio e di preservare il valore del loro patrimonio durante condizioni di mercato avverse.

Vendita allo scoperto

Conclusioni

L’attuale guida, incentrata sulla vendita allo scoperto, ci ha dato la possibilità di conoscere nel dettaglio lo short selling ed il suo funzionamento. Entrando nel dettaglio, i paragrafi iniziali, prettamente incentrati su questioni funzionali ed esplicative, hanno lasciato posto all’esposizione dei migliori broker online che permettono di agire sia al rialzo che al ribasso.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche:

    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia un commento