Stefano Savarese: chi è? [2021] Forbes e Bitcoin Code, Recensioni

Se il nome Stefano Savarese non ti suona nuovo, significa che molto probabilmente ti sei già imbattuto in una delle tante pubblicità di metodi per fare “soldi facili” con Bitcoin. Tutti sanno che con Bitcoin si guadagna (anche molto) e ci sono tantissimi investitori che sono riusciti a raggiungere risultati spettacolari. Ma il metodo di Stefano Saverese funziona davvero? Di solito chi riesce a guadagnare opera con piattaforme serie e sicure come eToro.

In effetti, la piattaforma d’investimenti eToro è uno tra i più apprezzati per offrire una tecnologia d’investimento automatico totalmente legale, autorizzata ed estremamente facile da utilizzare. Con eToro è possibile sia investire sul Bitcoin direttamente, oppure ottenere rendite passive attraverso la copia automatica degli investitori sul Bitcoin più capaci. Per ottenere un conto gratuito su eToro, clicca qua.

Ma torniamo all’argomento principale della guida (parleremo nuovamente di eToro più in avanti). Sicuramente ti sarai chiesto/a chi è questo Stefano Savarese, da dove viene e perché il suo nome viene utilizzato per pubblicizzare metodi di guadagno rapido dal dubbio funzionamento.

Stefano Savarese Bitcoin Freedom
Stefano Savarese Bitcoin Freedom

Stefano Savarese è veramente un programmatore? Ci si può fidare di lui? È realmente l’inventore del metodo segreto per guadagnare somme incredibili senza fare assolutamente nulla? In questa guida ci occuperemo di analizzare nel dettaglio la figura di Stefano Savarese, cercando di capire prima di tutto se è una persona reale e se quello che dice è la verità.

Stefano Savarese: chi è?

Secondo le informazioni che è possibile reperire sulle pagine web del Bitcoin Code (un sistema con il quale Stefano Savarese sembrerebbe essere l’inventore) il Sig. Savarese sarebbe nella vita un “ex sviluppatore di software per una grande azienda. Colui che ha creato un programma per effettuare contrattazioni in Bitcoin che ha generato profitti per 18.484.931,77 in soli sei mesi”.

Stefano Savarese Forbes
Stefano Savarese Forbes

In alcune pubblicità si afferma che Stefano Savarese sia addirittura stato intervistato da Forbes/CNN e che viene soprannominato dagli addetti ai lavori come l’uomo da 100 milioni di dollari.

Sui sistemi dove Stefano Savarese viene accreditato come l’inventore, abbiamo notato dei certi temi ricorrenti, come ad esempio:

  • Promesse di guadagni irrealizzabili o estremamente esagerati. Come ad esempio “Guadagna 1000 euro in 1 ora” oppure “Guadagna 5246 euro al giorno“.
  • La presenza nei video di finti testimonial (attori procacciati attraverso portali come Fiverr) o similari.
  • Assenza di prove o statistiche certificate per comprovare l’autenticità dei risultati promessi.

Ma torniamo all’argomento principale del sito? Esiste veramente questo Stefano Savarese? Purtroppo no, Stefano Savarese è in realtà un nome inventato appositamente per essere promosso con le pubblicità ingannevoli di sistemi come Bitcoin Code.

Bitcoin Code è certamente uno dei sistemi che più hanno generato scalpore e copertura da parte dei media e nel web in generale.

Questo sistema, che continua tutt’oggi a venire pubblicizzato è un sistema che afferma di essere un sistema d’investimento automatizzato in grado di rendere ricco chiunque lo utilizzi. La realtà purtroppo è profondamente diversa, in quanto tutti i soldi che verranno depositati sulla piattaforma, verranno “spazzolati” molto velocemente dai truffatori.

Prima di andare avanti e approfondire la questione Stefano Savarese vorremmo invitare tutti i nostri lettori a non fidarsi e non registrarsi assolutamente su qualsiasi portale che prometta soldi facili. I soldi facili non esistono assolutamente; chi investe online lo sa bene che questi sistemi non funzionano assolutamente.

Stefano Savarese Forbes

Stefano Savarese chi e Forbes Bitcoin Code
Stefano Savarese chi è? Forbes Bitcoin Code

Ma torniamo a parlare dell’argomento principale dell’articolo: il Sig. Savarese e le sue apparenti partecipazioni in programmi della CNN o addirittura in pubblicazioni del Forbes.

Il Forbes è una rivista di economia e finanza fondata oltre 100 anni fa. Il magazine del Forbes è molto conosciuto per le sue classifiche, come quella degli americani più ricchi (Forbes 400) e la classifica mondiale dei miliardari.

Abbiamo scandagliato tutto il web alla ricerca di Stefano Savarese e della sua apparente collaborazione con il Forbes e la CNN, ma non abbiamo controllato nulla. Di dispiace infrangere i sogni di tutte quelle persone che pensavano di riuscire a diventare ricche senza fare nulla ma, Savarese, l’uomo da 100 milioni di dollari, è puramente una finzione.

Visitando le piattaforme come quella del Bitcoin Code, Bitcoin Freedom etc sarà possibile poi notare come il nome di Stefano Savarese cambi a seconda della lingua della piattaforma:

  • Bitcoin Code Inglese: Steve McKay;
  • Bitcoin Code Spagnolo: Sergio Marlón;
  • Bitcoin Code Tedesco: Sven Hegel;
  • Bitcoin Code Svedese: Stefan Holmquist;
  • Bitcoin Code Norvegese: Steffen Madsen;
Stefano Savarese Identita
Stefano Savarese Identità

Impossibile quindi diventare milionari velocemente grazie al sistema di Stefano Savarese. Tutto ciò che è possibile trovare sul web che parla di Savarese o i suoi vari alter ego in lingue differenti, è palesemente falso e anche estremamente pericoloso. Infatti, tutti i fondi che verranno depositati sui conti di questi sistemi verranno persi (e sarà anche impossibile recuperarli).

Finte applicazioni spacciate per Santo Graal come il Bitcoin Code, pubblicizzate attraverso le storie del genio da 100 milioni di dollari come Stefano Savarese oppure Steve Mckay, sono palesemente truffe: progettate appositamente per portare gli investitori ad aprire dei conti su piattaforme sprovviste di alcun tipo di regolamentazione.

L’unico risultato che si otterrà provando sistemi affiliati a Stefano Savarese sarà quello di perdere soldi, oltre a fornire le proprie informazioni personali a persone senza scrupoli. Possiamo dire con certezza, in quanto sono ormai diversi anni che abbiamo testato e recensito i sistemi come Bitcoin Code e Bitcoin Future, dove viene utilizzato il nome di Stefano Savarese.

Come guadagnare realmente con il Bitcoin [quello vero]?

Tutti questi sistemi promossi dal fantomatico Stefano Savarese parlano di guadagno automatico sul Bitcoin, ma in realtà non hanno assolutamente niente a che vedere con il Bitcoin (quello vero).

Questa criptovaluta, inventata da Satoshi Nakamoto nel 2009, è considerata come precursore di tutte le altre criptovalute ed è una delle migliori in assoluto nella storia. Per capire il grande successo di questa criptovaluta basti pensare che il suo valore passò da qualche centesimo di dollaro fino a toccare quota 20 mila dollari in qualche anno, creando istantaneamente centinaia di migliaia di milionari. In futuro, il prezzo di questa criptovaluta potrebbe spingersi ancora più in alto. C’è persino chi afferma che potrebbe raggiungere quota 1 milioni di dollari.

Come potrete immaginare, nonostante Stefano Savarese, Bitcoin Code, Bitcoin Future e sistemi similari siano a tutti gli effetti dei sistemi che non funzionano: delle truffe che sottraggono soldi e non fanno altro. In realtà il Bitcoin (quello vero) non ha niente a che vedere con questi sistemi.

Chi desidera investire sul Bitcoin dovrebbe in primo luogo non fidarsi delle promesse dei guadagni facili fatte da questi truffatori. Lo ripetiamo ancora una volta: i soldi facili non esistono. L’unico modo per guadagnare realmente sarebbe studiare, fare tanta pratica con un conto demo per poi applicare gli insegnamenti ricevuti sui mercati reali.

Inoltre, per investire con il massimo della sicurezza sul Bitcoin è prima di tutto necessario affidarsi ad una piattaforma d’investimenti regolamentata e quindi totalmente affidabile.

Come abbiamo già anticipato nella parte iniziale della guida, eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale) risulta essere una delle migliori piattaforme in assoluto per investire in sicurezza nel Bitcoin e guadagnare.

Perché eToro può essere considerata una piattaforma sicura? Prima di tutto, questa piattaforma d’investimenti online è regolamentata dalla CySEC (licenza n. 109/10) e risulta anche essere autorizzata dalla CONSOB (l’authority di controllo del mercato mobiliare italiano).

Regolamentazioni Broker CONSOB CySEC MiFID
Regolamentazioni Broker CONSOB CySEC MiFID

La CySEC e la CONSOB sono rispettivamente l’ente di regolamentazione europeo ed di autorizzazione italiano. Questi enti stilano delle liste delle piattaforme autorizzate, multando e radiando dall’albo quelle non autorizzate o anche solo quelle che non rispettano le regole.

Registrandosi con una piattaforma regolamentata, si può stare quindi al 100% sicuri che i propri fondi non saranno mai a rischio. Inoltre, si può stare certi che con queste piattaforme i propri soldi saranno sempre al sicuro, assicurati in ogni momento.

Infatti, una piattaforma CySEC deve necessariamente rispettare alcune normative europee come quella contro il riciclaggio di denaro. Inoltre, tutti i depositi dei clienti fino a 20 mila euro devono essere obbligatoriamente protetti.
Si tratta di una cifra che non sarà alta come quella dei conti deposito delle banche (100 mila euro) ma che è comunque molto, molto alta se consideriamo che mediamente un utente inizia con una cifra che si aggira tra i 100 ed i 300 euro/dollari.

Il confronto con i sistemi pubblicizzati da Stefano Savarese è impietoso. Questi sistemi sono infatti tutti non autorizzati e/o non regolamentati in alcun modo. Coloro che hanno creato Stefano Savarese dal nulla sono molto probabilmente russi (o dell’Europa dell’Est addirittura) ed hanno conti in banca registrati presso Paradisi Fiscali come Panama, Maldive, Mauritius ed altre località ancora.

Perché queste persone hanno deciso di aprire i loro conti in luoghi del genere? Semplice: in questo modo possono godere di una tassazione estremamente agevolata, schermandosi al tempo stesso dalla Polizia Postale e dagli Enti di Regolamentazione. La nostra Polizia Postale e la Magistratura possono infatti fare pochissimo nei confronti di queste persone che si trovano in giurisdizioni remote e completamente differenti da quelle italiane ed europee.

E con eToro invece? Come funziona questa piattaforma?

Con eToro puoi investire molto semplicemente sul Bitcoin, senza alcun tipo di commissioni.

eToro, essendo una piattaforma che sfrutta la tecnologia dei CFD, consente all’investitore di aprire una posizione d’acquisto, guadagnando quindi in caso di rialzo del Bitcoin, oppure aprire una posizione diametralmente opposta al ribasso (in gergo tecnico: vendita allo scoperto) e guadagnare quindi in caso di ribasso dell’asset.

La piattaforma di eToro ha moltissimi vantaggi, che non si limitano soltanto alla possibilità di investire al rialzo oppure al ribasso. Il vero vantaggio di questa soluzione, che la differenzia da tutte le altre piattaforme d’investimento online è la possibilità di copiare le mosse dei trader più capaci, guadagnando proprio quello che guadagnano loro.

Questa tecnologia si chiama “CopyTrading” e grazie a questo sistema, totalmente autorizzato e regolamentato, è possibile consentire anche ai trader con meno esperienza di generare delle rendite passive ed al tempo stesso di imparare a guadagnare come fanno i trader più capaci.

Il sistema Copy-trading fornito da eToro ha qualche costo? No, è totalmente gratuito. Il copytrading di eToro consente anche a chi non ha le capacità, oppure il tempo libero, di investire con successo partendo anche con zero conoscenze di base.

Ma come si guadagna il CopyTrading? Attraverso questa tecnologia si ottiene un guadagno in base alle prestazioni ottenute da parte del trader che si copia ed anche a seconda dell’importo investito su di esso. In pratica, grazie a questa tecnologia (totalmente gratuita) anche chi non ha molta esperienza o tempo per investire manualmente può iniziare a guadagnare fin da subito.

Come abbiamo affermato in precedenza, con il copytrading è presente una serie di trader che si fanno copiare dagli altri. Ma questi trader, cosa ci guadagnano a farsi copiare? Facile: vile denaro. Infatti, se le loro performance saranno durature e consistenti nel tempo, la piattaforma di eToro darà loro un profitto ulteriore solitamente verso la fine del mese.

La piattaforma d’investimento eToro incoraggia i trader ad essere profittevoli, in quanto più guadagnano e più utenti li copia, più l’entrata secondaria fornita da eToro sarà grande.

Ma come si trovano i trader più capaci su eToro? Facile: su eToro sono disponibili delle classifiche, dove all’interno è possibile cercare i trader più bravi. Inoltre, attraverso una serie di filtri è possibile ordinarli in base alle proprie preferenze.

eToro Classifiche Trader piu bravi
eToro Classifiche Trader piu bravi

Le classifiche di eToro possono venire filtrate in un semplice click, secondo alcuni parametri. Ecco quelli principali:

  • Tipologia di asset (Criptovalute, Azioni, Forex, Materie Prime, ETF e molto altro ancora);
  • Livello di rischio (basso, medio, alto);
  • Nazionalità (Italiana, Americana, Tedesca etc);

Grazie alla piattaforma d’investimento eToro (clicca qua per visitare la pagina ufficiale) è possibile investire in maniera diretta sul Bitcoin oppure copiare gli investitori più capaci che investono sulle criptovalute.

Investire in modalità manuale su eToro, così come il copytrading, è totalmente privo di commissioni di alcun tipo. Per iniziare ad investire in modalità reale sarà ovviamente necessario effettuare un deposito (dep. minimo: 250 euro).

Inoltre, per chi non volesse iniziare con un conto reale effettuando un deposito con i propri soldi, la piattaforma eToro consente anche di iniziare con un conto virtuale. Attraverso questo conto virtuale i fondi risultano essere “finti”, quindi forniti direttamente dal broker. Non è necessario nessun deposito per iniziare ad utilizzare l’account virtuale.

In questa parte abbiamo quindi visto come funziona il CopyTrading. Attraverso questo sistema è possibile quindi cercare i trader più bravi e replicare alla perfezione tutte le loro operazioni.
Coloro che copiano, guadagnano in base al rendimento del trader copiato ed il capitale investito su di lui. Questa tecnologia fornita da eToro consente ogni giorno a milioni di persone di copiare trader esperti e guadagnare proprio quello che guadagnano loro (in percentuale, dipende dai propri fondi investiti).

Tuttavia, utilizzare eToro non significa fare soldi facili. Per esempio, esistono tanti trader estremamente capaci da copiare in modalità totalmente automatica.
Tuttavia, non è sufficiente copiarne solo uno e sperare di guadagnare senza fare nulla.
È infatti necessario diversificare il proprio investimento, copiando almeno 5-6 investitori, verificando poi periodicamente le loro prestazioni uno per uno. Eventualmente sarà poi necessario applicare degli aggiustamenti al proprio portafoglio, eliminando coloro che non hanno rispettato le aspettative e sostituendoli con altri trader promettenti.

Concludendo quindi il discorso eToro, possiamo affermare che sia una delle migliori piattaforme in assoluto per guadagnare con il Bitcoin ma senza lo studio e l’impegno è praticamente impensabile pensare di poter riuscire ad ottenere dei risultati concreti. Clicca qua per ottenere un conto gratuito su eToro.

Stefano Savarese Zeb89

Stefano Savarese Zeb89
Stefano Savarese Zeb89

Il nome di Stefano Savarese è comparso in così tante pubblicità che promettevano guadagni, da diventare oggetto di scherno da parte dello YouTuber Italiano Zeb89. Riportiamo qua sotto il goliardico “video-collage” in questione, intitolato Stefano Savarese ed il Bitcoin Code euforico (parodia):

In questo video-collage montato ad arte, Zeb89 gioca appunto sulle promesse di guadagni irrealizzabili fatte da Stefano Savarese. Lo youtuber italiano è riuscito sapientemente a modificare l’audio e le cifre promesse, creando un video virale, che ha già totalizzato 89 mila click in meno di 2 anni.

Stefano Savarese: considerazioni finali

Come abbiamo svariate volte puntualizzato, i sistemi a cui l’alias Stefano Savarese (Bitcoin Code, Bitcoin Freedom etc) è affiliato non funzionano assolutamente.

Stefano Savarese non esiste e le autorità sono sicuramente al lavoro per cercare di risalire alle identità di questi truffatori che hanno messo in piedi tutto questo sistema.

Una piattaforma d’investimento che si rispetti non prometterebbe mai guadagni di svariate migliaia di euro in 24 ore.

I soldi depositati su uno qualsiasi dei sistemi in cui viene utilizzato il nome di Stefano Savarese si trovano in paradisi fiscali. Coloro che hanno creato dal nulla Stefano Savarese sono ben al corrente che attraverso questo stratagemma riescono a proteggersi dalle autorità europee.

Se stai leggendo questo articolo, significa che molto probabilmente sei stato truffato da Stefano Savarese. Se il personaggio immaginario Stefano Savarese ti ha truffato attraverso un dei tanti metodi in cui viene menzionato (Bitcoin Code, Bitcoin Freedom et cetera), dobbiamo purtroppo dirti che è veramente difficile cercare di recuperare i soldi persi. Forse l’unico modo è di richiedere alla propria banca di effettuare il chargeback della transizione effettuata nei confronti del sistema truffaldino. Attraverso il chargeback è possibile richiedere lo storno del pagamento effettuato verso qualsiasi esercente on e offline.

Detto questo, ricordiamo a tutti i nostri lettori che per chi vuole veramente investire sul Bitcoin, può farlo attraverso una piattaforma d’investimenti come eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale). Con una piattaforma d’investimento sicura come quella di eToro è possibile investire (in totale sicurezza) sul Bitcoin in modalità manuale oppure copiare automaticamente gli investitori che più hanno guadagnato con le Criptovalute.

Domande Frequenti su Stefano Savarese

Chi è Stefano Savarese?

Stefano Savarese è un personaggio fittizio. Creato appositamente per essere utilizzato come testimonial ed “inventore” di piattaforme truffaldine come Bitcoin Code e Bitcoin Future.

Stefano Savarese è stato intervistato da Forbes?

No. Dopo aver effettuato le dovute verifiche, non siamo riusciti a trovare nessun articolo che parlasse di Stefano Savarese su Forbes.com.

Elon Musk ha investito 550 milioni di dollari per sviluppare ulteriormente la piattaforma di Stefano Savarese?

No. Elon Musk non ha mai investito in alcun sistema in cui è coinvolto il personaggio inventato di Stefano Savarese.

[Totale: 1 Media: 1]
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.