Comprare azioni Visa [2021] Guida, quotazioni e previsioni

Dopo aver concluso il 2020 con un aumento delle transazioni, comprare azioni Visa potrebbe risultare una buona mossa per il tuo portafoglio di investimenti. Tuttavia, le azioni del leader dei pagamenti digitali e Fintech hanno subito un calo del 36% rispetto ai massimi storici di marzo, in controtendenza con il resto del mercato influenzato dal coronavirus.

Nonostante il prezzo delle azioni risulti ancora elevato e le prospettive a breve termine siano piuttosto incerte, le ragioni per investire in Visa sono molteplici. All’interno della nostra guida scoprirai se conviene comprare azioni Visa investendo con le piattaforme di trading online come eToro e OBRinvest.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Visa: informazioni aziendali

    comprare-azioni-visa

    La storia di Visa inizia nel 1958, quando Bank of America iniziò il suo programma BankAmericard a Fresno, in California. Inizialmente, la società aveva pianificato di fornire il sistema in tutto lo stato. Ma nel 1965, Bank of America iniziò a sottoscrivere accordi di licenza con una collezione di banche al di fuori della California.

    Negli anni seguenti, numerose banche nazionali autorizzarono il sistema di carte da Bank of America. Alla fine degli anni ’60, Dee Hock, uno dei capi di un gruppo di banche licenziatarie BankAmericard, suggerì che le banche creassero un’associazione.

    Nel 1970, Bank of America passò il controllo di BankAmericard alle varie banche emittenti BankAmericard che comprendevano la NBI di recente costituzione, o National BankAmericard, Inc. L’NBI agiva come una società indipendente indipendente che gestiva, promuoveva e sviluppava il sistema BankAmericard negli Stati Uniti.

    Nel 1972, le licenze erano state concesse in 15 paesi e nel 1974 fu istituita la società multinazionale IBANCO per gestire il programma globale BankAmericard.

    NBI ha cambiato il nome BankAmericard in Visa U.S.A. nel 1976, mentre IBANCO sarebbe diventata Visa International.

    Dee Hock ha inventato il nome Visa, che ha ritenuto immediatamente riconoscibile in molte culture e lingue e suggerendo l’accettazione universale. Oggi Visa è l’acronimo di Visa International Service Association.

    Le 1,46 miliardi di carte Visa in circolazione generano oltre 4,3 trilioni di dollari in vendite e sono accettate in oltre 160 paesi.

    Comprare azioni Visa conviene?

    Sebbene le previsioni siano in continuo mutamento, il coronavirus è diventata una delle forze di maggiore influenza per Visa. La società ha preparato gli investitori ad aggiornamenti rispetto agli obiettivi previsti.

    Infatti, a partire dal mese di marzo, le transazioni che sono state elaborate attraverso Visa sono state diminuite del 2% rispetto allo stesso periodo del 2019 con una diminuzione del 19% del volume delle transazioni a livello mondiale.

    Tuttavia, sebbene questa possa essere considerata la notizia negativa, l’aspetto positivo è che le transazioni totali sono aumentate del 9% durante il primo trimestre.

    Quindi, mentre si è verificata una diminuzione dell’attività, Visa ha dichiarato che prevede che le entrate aumenteranno rispetto allo stesso periodo del 2020.

    La recente acquisizione di Plaid e altri investimenti in fintech aiutano, ma alla fine è una testimonianza della forza della principale piattaforma di pagamento digitale di Visa e degli elevati margini di profitto che genera – 66,7% di margine di profitto operativo, per l’esattezza, nei 12 mesi successivi.

    Visa ha costantemente generato un margine di profitto operativo superiore al 50% per oltre un decennio e i margini hanno costantemente superato il 60% negli ultimi anni con l’adozione dei pagamenti digitali.

    Comprare azioni Visa online: migliori piattaforme

    Se vuoi compare azioni Visa devi sapere che questa attività è possibile attraverso qualsiasi piattaforma di trading online disponibile sul web e che consente di eseguire operazioni su azioni quotate sul NYSE.

    Assicurati di scegliere il broker giusto per investire in Visa. Conoscere ciò di cui hai bisogno da un broker di servizi, piattaforma di trading e commissioni renderà la tua scelta molto più semplice poiché le caratteristiche di un broker possono variare notevolmente.

    eToro e OBRinvest offrono un’eccellente piattaforma di trading con funzionalità complete, intuitiva e adatta ai principianti. Avrai anche accesso ad una vasta scelta di strumenti su cui investire.

    Un aspetto importante di una piattaforma di trading online consiste nell’avere un account demo che può essere sfruttato per imparare a fare investimenti online. In questo caso, avrai a disposizione denaro virtuale da investire in base alle tue esigenze. Potresti provare a comprare azioni Visa e scoprire quale potrebbe essere il loro andamento nel corso del tempo.

    Apri questi account gratuitamente con diversi broker diversi per avere un’idea di quale piattaforma di trading si adatti di più alle tue esigenze di trading online. Ricordati che eToro e OBRinvest sono due piattaforme sicure perché regolamentate da CySEC, FCA e Consob.

    Regolamentazioni Broker CONSOB CySEC MiFID
    Regolamentazioni Broker CONSOB CySEC MiFID
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Comprare azioni Visa con eToro

    Una delle piattaforme storiche con cui fare trading online è eToro che attualmente conta oltre 10 milioni di utenti in tutto il mondo.

    Su eToro potrai investire in decine di azioni delle società più famose del mondo. Tra queste ricordiamo alcune delle migliori azioni tedesche come Daimler, Volkswagen, BMW e Deutsche Bank.

    La caratteristica principale di eToro è il Copy Trading, una delle funzioni che l’ha resa così celebre nel settore del trading online.

    In cosa consiste questo strumento? Con il Copy Trading hai l’opportunità di replicare le operazioni poste in essere dagli utenti professionisti, scegliendo quanto investire e quando uscire dalla posizione.

    In questo modo, non dovrai essere per forza un esperto dei mercati finanziari e guadagnerai in maniera automatica monitorando gli investimenti di altri.

    Prova gratuitamente eToro cliccando qui

    Comprare azioni Visa con OBRinvest

    OBRinvest è una piattaforma alternativa ad eToro ed è una delle ultime opzioni che il settore del trading online offre alla propria utenza.

    Anche con OBRinvest c’è l’imbarazzo della scelta sugli strumenti finanziari su cui investire. La proposta varia da azioni, criptovalute, forex, indici di Borsa. Tra le azioni puoi trovare realtà come Adidas, Toyota, Procter & Gamble, Unilever e Intel.

    OBRinvest offre a tutti gli utenti una piattaforma semplice e intuitiva da utilizzare. Non dovrai essere un esperto del trading online per capire il funzionamento di ogni strumento.

    La funzione principale della piattaforma interessa i segnali di trading. Questi strumenti rappresentano delle notifiche e dei suggerimenti che vengono posti all’attenzione dell’utente e che indicano quali sono gli investimenti finanziari più profittevoli.

    Prova OBRinvest gratuitamente cliccando qui

    Visa modello di business

    Come investitori, è molto importante capire come le aziende in cui investiamo fanno soldi. Purtroppo, molte persone investono in aziende delle quali a malapena sanno come fare soldi.

    Sicuramente, alcuni modelli di business sono più facili da comprendere degli altri. Ad esempio, molte persone possono dirti che Nike guadagna vendendo scarpe mentre Coca Cola bevande zuccherate.

    I modelli di business di altre società non sono così evidenti. Prendi Visa Inc (NYSE: V), per esempio. Dalla sua IPO nel marzo 2008, Visa ha fornito rendimenti mostruosi agli azionisti, ottenendo guadagni di oltre il 500%!

    Sebbene si possa facilmente pensare che Visa possa essere reputata una società che emette carte di credito, questa definizione è un po’ ambigua.

    Visa agisce essenzialmente come intermediario in un modello a quattro parti che, oltre a Visa, comprende l’istituto finanziario che emette la carta, il commerciante e gli acquirenti.

    Visa riscuote le commissioni, in quanto piccole quantità prelevate da ogni importo della transazione (può variare a seconda della banca emittente della carta e del commerciante dove si trova viene utilizzato), in tre modi principali: ricavi per servizi, ricavi per elaborazione dati e ricavi per transazioni internazionali. Nell’ultimo trimestre, oltre il 96% delle entrate di Visa è stato generato attraverso questi tre flussi.

    Visa rendimenti storici

    Visa e Mastercard gestiscono la più grande rete di pagamento elettronico al mondo. Entrambe le società elaborano le transazioni attraverso le carte di credito ma non le emettono, a differenza di quanto avviene con aziende come American Express.

    Pertanto, Visa ha una minore esposizione al tasso di interesse. Infatti, la società non guadagna dagli interessi oppure dalle commissioni pagate dai titolari della carta. Come abbiamo visto, il modello di business di Visa si basa su entrate riguardanti i servizi alla clientela, elaborazione dei dati, elaborazioni transfrontaliere e servizi aggiunti. La rete di transazioni si estende su oltre 200 paesi e regioni.

    Le azioni Visa ottengono un rating EPS superiore di 94 su 99 e un rating SMR di A. Il rating EPS riflette la salute di un’azienda sui guadagni fondamentali e il suo rating SMR misura la crescita delle vendite, i margini di profitto e il rendimento sull’equità.

    Negli ultimi tre trimestri Visa ha registrato una crescita del 17,7% in EPS, con vendite in crescita del 10,7%.

    Visa ha aumentato i guadagni ad un ritmo annuale del 24% negli ultimi tre anni. Wall Street prevede che gli utili Visa per azione saliranno del 12,5% in tutto il 2020, quindi un ulteriore 17,3% nel 2021.

    Visa previsioni [2020]

    L’elaborazione dei pagamenti è un’attività redditizia. Il titolo Visa è in testa alla maggior parte dei concorrenti con un margine di profitto ante imposte del 66,4%.

    I pagamenti digitali, alimentati dalla crescita delle reti 5G, rappresentano un’opportunità di crescita. Dal momento in cui c’è stata la IPO, il titolo Visa ha visto un’eccezionale crescita salendo fino a 246 dollari.

    Per il futuro, Visa ha in serbo grandi novità. Prima è arrivato l’annuncio che l’azienda ha perfezionato l’acquisto di Plaid, una società fintech ha sviluppa API per servizi finanziari. L’investimento ha interessato 5,3 miliardi di dollari. In un secondo momento è arrivata la notivà che Visa è in procinto di sostenere un investimento strategico in fintech banking as a service.

    Secondo Visa, Plaid rappresenta sia l’ingresso in una nuova attività sia un potenziamento complementare alle attività esistenti di Visa: l’apertura di nuove opportunità di mercato, maggiori capacità di pagamento e servizi a valore aggiunto relativi agli sviluppatori di fintech e che consente a Visa di lavorare più da vicino con fintech fasi del loro sviluppo.

    L’investimento è coerente con la strategia di Visa di collaborare e investire in società che forniscono infrastrutture critiche per segmenti e capacità emergenti. La rete bancaria aperta di Plaid, ad esempio, semplifica il collegamento tra i propri conti finanziari e le loro app finanziarie preferite.

    Visa Azioni Quotazione Prezzo Tempo Reale [2020]

    La capacità di gestire la situazione attuale è importante, poiché il denaro rimane il mezzo principale per le transazioni commerciali in tutto il mondo. Ma le aziende tecnologiche come Visa continuano a cavalcare questa tendenza.

    McKinsey ha analizzato che i ricavi dei pagamenti digitali raggiungeranno un aumento del 7% annuo entro il 2023. Attraverso l’utilizzo della sicurezza dei dati e degli altri servizi fintech, Visa promette bene in termini di guadagno di lungo periodo.

    Nonostante i problemi arrecati, la pandemia di coronavirus sembra forzare il mondo ancora di più sulla strada del digitale. Alla fine del 2019, Visa ha registrato $ 12,7 miliardi in contanti e investimenti e 13,7 miliardi in debito a lungo termine.

    Insieme a questi profitti incredibilmente alti, questa società è abbastanza agile da guidare una recessione e rimanere una delle protagoniste del mondo Fintech.

    Le azioni di Visa sono ancora negoziate con un premio quasi 28 volte superiore al flusso di cassa gratuito nei 12 mesi, ma questo trend si consoliderà considerando la tendenza a lungo termine verso i pagamenti elettronici e la leadership di Visa nel settore.

    La quotazione attuale delle azioni Visa è di 200,48 dollari con un incremento dello 0,69% rispetto alla chiusura precedente.

    Considerazioni Finali

    Visa e l’andamento dei prezzi delle sue azioni hanno una solida reputazione. Le azioni Visa sono state sotto pressione a causa della diffusione del coronavirus in tutto il mondo e gli investitori potrebbero chiedersi se comprare azioni Visa potrebbe essere un buon investimento.

    Come hai potuto leggere, Visa è una certezza per il tuo portafoglio di investimenti. Nonostante siano diminuite le transazioni nel mese di marzo, nel primo trimestre del 2020 è stato registrato un + 9% delle transazioni totali. Il titolo è attualmente in un trend positivo anche se il suo costo potrebbe risultare proibitivo per alcune tipologie di investitori.

    Tuttavia, affidandoti a eToro e a OBRinvest potrai fare trading online utilizzando la leva finanziaria e sfruttando questo strumento per amplificare i tuoi guadagni e acquistare più azioni Visa con un investimento ridotto.

    Comprare azioni Visa

    Domande Frequenti su Visa

    Qual è la quotazione attuale delle azioni Visa?

    Attualmente le azioni Visa sono quotate a 200,48 dollari.

    Come comprare azioni Visa?

    Per comprare azioni Visa è necessario rivolgersi a piattaforme di trading online come eToro e OBRinvest.

    Cosa è Visa?

    Visa è una delle più importanti aziende impegnate nel settore dell’elaborazione delle transazioni e dei pagamenti.

    Conviene comprare azioni Visa?

    L’azienda è una realtà in salute con prospettive interessanti di crescita.

    [Totale: 0 Media: 0]
    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.