Trading Binario Automatico: è affidabile o una truffa?

Nei nostri articoli sul trading online di opzioni binarie spesso diciamo che per ottenere dei buoni risultati è necessario avere tempo e preparazione: ma chi non ha a disposizione un gran numero di ore da dedicare allo studio o a questo tipo di attività deve rinunciarvi? Non è detto: tramite l’utilizzo di specifici software (detti anche robot o semplicemente bot) è possibile affidarsi al trading binario automatico; ovviamente non tutti sono disposti a mettere i propri soldi nelle “mani” di un software e sono in tanti a chiedersi se questa è una pratica affidabile o se si tratta di un truffa. Proviamo a capirne un po’ di più.

Opzioni binarie e bot per l’autotrading

Ormai conosciamo bene le opzioni binarie: sono uno strumento finanziario derivato con cui è possibile ottenere dei guadagni se si azzeccano le previsioni sull’andamento della valutazione dell’asset sottostante (azioni, indici, valute o materie prime); il successo di questo strumento di trading è dovuto ad alcune sue caratteristiche: la semplicità, le possibilità di guadagni importanti (si può andare anche oltre l’85% di payout) e il fatto che le possibili perdite sono chiare fin dall’inizio. Eh sì, parliamo di trading, quindi il rischio di perdite è sempre presente: se la previsione sull’andamento della quotazione del sottostante non si rivela esatta, il trader perde la somma investita.

Per quanto uno strumento possa essere definito semplice (i termini “semplice” e “sicuro” utilizzati in questo ambito devono essere interpretati in modo abbastanza elastico) i soldi non li regala nessuno, quindi bisogna esser chiari fin dall’inizio: neanche con l’utilizzo di software o app per il trading binario automatico ci può essere una garanzia di guadagno. Questo però non vuol dire che stiamo parlando di una truffa! I bot per il cosiddetto autotrading devono essere visti come un interessante strumento che può aiutare sia chi è alle prime armi con questa attività che coloro che, pur essendo più esperti, non sempre hanno tutto il tempo necessario per analizzare i grafici e studiare tutti i movimenti.

Cos’è il trading binario automatico: vantaggi e svantaggi

Il trading binario automatico è reso possibile da software o complicati algoritmi messi a disposizione dalle società che li elaborano o dai broker online (non tutti offrono questa funzione) che si occupano di monitorare ed eseguire i trade in maniera automatizzata. In altre parole, questi bot sostituiscono i trader e ne mettono in pratica le strategie, inserendo gli ordini in maniera automatica. Ovviamente è il trader che fissa le regole per acquisti e vendite e il software agirà in base a quanto impostato. Quindi anche se si utilizza l’autotrading sono necessarie determinate conoscenze sia sullo strumento opzioni binarie che sui funzionamenti dei mercati.

Sfruttare il trading binario automatico consente di beneficiare di alcuni vantaggi. Quello più evidente consiste nel fatto che il trader non deve essere costantemente connesso alla piattaforma di negoziazione per inserire gli ordini senza pericolo di perdere alcun avviso di segnale. Il secondo vantaggio è dato dalla semplicità con cui è possibile impostare il robot. Un’altra cosa molto utile riguarda l’annullamento (o per lo meno la riduzione) dei rischi legati a quell’aspetto psicologico che spesso può portare i meno esperti a non comportarsi nel modo giusto, con il rischio di essere sopraffatti dall’emozione. Sempre nella lista dei “pro” troviamo anche la possibilità di organizzare e realizzare meglio un piano di trading più completo (magari anche con una migliore diversificazione) che il trader da solo faticherebbe a portare avanti in modo completo.

Probabilmente chi ha letto questo articolo fino a questo punto si starà dicendo “che gran cosa questo trading binario automatico, i bot possono portarmi un sacco di vantaggi”; tutto vero, ma bisogna anche dare un’occhiata agli eventuali svantaggi. Prima di tutto bisogna cercare di far andare via dalla mente delle persone che con i bot il successo è assicurato. Poi bisogna prestare molta attenzione al servizio di autotrading che si decide di utilizzare, visto che il trader non sempre ha la possibilità di controllare le operazioni effettuate. Bisogna poi considerare che in alcuni casi il posizionamento manuale degli ordini può essere più redditizio rispetto a quelli eseguiti dal software e che in ogni caso è necessario avere una discreta formazione di base.

Conclusioni: è una truffa o no?

Insomma, il numero degli elementi nella lista dei pro e di quelli nella lista dei contro più o meno si equivalgono e spetta al singolo soggetto decidere quali hanno più peso. Sul web non è difficile trovare opinioni contrastanti in merito al trading binario automatico: come spesso accade, le critiche più aspre arrivano da coloro che si avvicinano al mondo del trading con un approccio sbagliato e una formazione insufficiente (se non addirittura nulla), ma anche gli esperti del settore cercano di mettere i trader alla larga da determinati prodotti che invece di aiutarli potrebbero danneggiarlo. Quindi è di assoluta importanza scegliere bene il servizio a cui appoggiarsi e scegliere bene anche il broker (sempre e solo soggetti legali e regolamentati), assicurandosi che il bot e la piattaforma siano compatibili tra loro. In conclusione: il trading binario automatico non può essere considerato come una truffa, ma come uno strumento che, se utilizzato nel modo corrette, può esser utile per raggiungere migliori risultati.