Trading Grano

Trading Online Grano: come investire, quotazione e previsioni prezzo

Oggi vi parleremo su come investire nel grano riguardo alle operazioni di trading online di questa materia prima con la quotazione sul mercato e le previsioni relative al prezzo.

Quotazione Grano e grafico in tempo reale

Migliori piattaforme di Trading per investire sul grano

Il trading online è l’attività in cui si trae profitto dalla variazione delle quotazioni degli asset sui principali mercati finanziari, l’obiettivo principale è quello di ottenere elevati rendimenti attraverso l’utilizzo di strumenti, tecniche e strategie adeguate per riuscire ad avere a termine dell’intero percorso e delle operazioni svolte, il massimo profitto con il minimo rischio ed il minor tempo di riuscita.

In effetti il vantaggio del trading online consiste nell’affidarsi ad un risparmio di tempo e di denaro, per arrivare a questi obiettivi, bisognerà avere una certa predisposizione e preparazione, sono infatti diversi gli individui disposti ad iniziare tale attività, vediamo in quale modo è possibile approcciare questo tipo di mondo.

Per i principianti, i quali sono intenzioni ad intraprendere le prime operazioni di trading, vi sono inizialmente delle piattaforme specifiche, attraverso le quali si potrà valutare inizialmente apprendere, attraverso un determinato periodo, si potranno valutare le singole operazioni attraverso un’azione simulata, in modo tale da non commettere errori sin dalle prime fasi ed anche per conoscere al meglio i trucchi del mestiere prima di iniziare realmente il percorso ed essere un trader all’altezza, vi sono nella fattispecie le singole piattaforme, vediamo quali sono.

Tra le piattaforme più conosciute c’è di certo Plus500, broker di trading legale numero uno in Italia e nel mondo, la quale consente di fare operazioni con tutti i mercati finanziari internazionali e si caratterizza essenzialmente per due fattori, lo spread vantaggioso ed il bonus, per la precisione 25 euro per coloro i quali decidono di iscriversi (senza deposito), 7000 per chi fosse invece intenzionato a disporre di un deposito.

Plus500 è considerata come la migliore piattaforma per il trading di grano. Puoi aprire un conto gratuito cliccando qui.

Per vedere le quotazioni in tempo reale del grano sulla piattaforma Plus500 puoi cliccare qui.

Come investire sul grano

L’investimento su materie prime, è una pratica molto diffusa, specie sui beni di prima necessità come nel caso dei cereali e nella fattispecie del grano, su questa materia bisogna però cercare di capire bene quali siano le strategie migliori di trading per cercare di capire al meglio come investire bene su di esso.

Il grano o frumento è un cereale di antica coltura nell’area localizzata tra il Mar Mediterraneo, il Mar Nero e il Mar Caspio. Si divide in due tipi, quello tenero, facilmente frantumabile, da cui si ricava la farina, e quello duro, da esso ottiene la semola. Il cereale viene consumato in tutto il mondo ma il suo utilizzo non è destinato unicamente ad usi alimentari umani, serve infatti per biocarburanti o altri prodotti derivati destinati all’industria.

Il grano viene prodotto in particolare in Europa ma la sua produzione attrae anche i mercati asiatici e nordamericani, inoltre è molto volatile come prodotto, e proprio per questo è interessante da trattare, e per i trader l’interessamento a tale materia prima riguarda in particolar modo la tendenza di questa materia prima, seppur nella sua storia recente abbia vissuto il proprio mercato delle oscillazioni e varie fasi.

Nei primi anni 2000, infatti, gli andamenti del grano sono rimasti più o meno stabili, aggirandosi intorno ai 300 centesimi a staio. Dal 2008, questi dati hanno registrato una improvvisa crescita, fino a quadruplicare il risultato, superando i 1300, poi scesi improvvisamente a 500 cent negli ultimi anni, la risalita precedente era perlopiù influenzata da condizioni climatiche particolarmente favorevoli e ad introduzione del bioetanolo, vale a dire alcol mediante il quale viene ad esserci un processo di fermentazione del prodotto in questione.

Per coloro i quali volessero investire sul grano, diversi sono gli indicatori tali da permettere ai trader quale strategia sia meglio adottare, se a breve o a lungo termine. Oltre alle condizioni climatiche di cui abbiamo parlato in precedenza, da aggiungere come nella circostanza in cui il tempo è molto buono, l’aumento del prezzo, causerebbe un problema nella produzione, ecco perché chi investe dovrà stare attento.

Altri fattori fondamentali da considerare sono l’offerta e la domanda, il livello delle riserve, da mettere in relazione con la produzione, le politiche commerciali dei diversi paesi, utili a comprendere quali possano essere le importazione o le esportazioni da attuare ed il livello di tasse da applicare eventualmente. Un altro modo per muoversi in tempo utile e poter investire sul grano, riguarda lo sviluppo della popolazione, specie se ci si orienta a lungo termine, in questo modo si conosceranno al meglio i prezzi delle materie prime agricole in generale.

Inoltre bisognerà valutare quale sia l’andamento generale sui prezzi del grano, da marzo a settembre, fortemente influenzati dalle previsioni del mercato sull’offerta e basati sul numero di ettari a coltura e il rendimento previsto, esse variano rapidamente, generando un’estrema volatilità sui costi della materia prima. I dati vengono aggiornati ogni settimana dall’USDA, vale a dire il Dipartimento Agricoltura degli Stati Uniti D’America.

Previsioni di prezzo sul grano

I dati fatti registrare prima di Natale, avevano mostrato una tendente stabilità nel mercato del grano, in quello italiano c’era stato un lieve calo con alcuni buoni propositi per l’anno appena iniziato riguardo alle esportazioni. Inoltre, con la recente pubblicazione nell’ultima Gazzetta ufficiale, è diventato operativo il decreto relativo al “Fondo grano duro”, in modo da favorire le produzioni di questa materia in filiera, prevedendo il vincolo di uso del seme certificato.

Tale provvedimento dovrebbe sostenere l’investimento del grano, attualmente il frumento, come aggiornamento più recente, viene dato sulla piazza di Treviso, a 165,00 €/T per quanto concerne quello tenero, mentre in quella di Cuneo, la quotazione del prodotto da esportare viene registrato a 295 euro, vediamo adesso quali potranno essere le tendenze future.

Per i mesi successivi, vista la sovrapproduzione nazionale ed i prezzi sempre più bassi, si sta spingendo verso impegni di medio termine con le industrie di prima e seconda trasformazione, allo scopo di mantenere competitivo questo mercato, le previsioni sul futuro del grano prendendo in esame l’Unione Europea, portano ad un progressiva crescita fino al 2030. Per chi vuole investire nel trading, bisognerà cercare di informarsi per ottenere l’investimento migliore e senza rischi.