Investire in Dash

Investire in Dash

Che cos’è la criptovaluta Dash, e come funziona? Oggi cercheremo di capire come funziona nel dettaglio e che cos’è la criptovaluta Dash, una delle cryptomonete più famose ed a più alta capitalizzazione in tutto il mondo.

Negli ultimi anni, seguendo il trend rialzista di criptovalute ben più famose come Ethereum e Bitcoin, il Dash è riuscito ad emulare questo grande rialzo della criptovaluta. Sono tantissime le persone ad essere riuscite a farsi notare nell’ultimo periodo, ma poche sono quelle che sono realmente riuscite a raggiungere degli ottimi livelli di capitalizzazione.

Con il termine Dash Coin, si intende una criptovaluta che rappresenta il “contante digitale” molto simile al Bitcoin, anche se molte delle caratteristiche di questa criptovaluta sono state modificate e migliorate nel tempo, consentendo nuove numerose funzionalità.

Cosa è Dash Coin

Che cos’è il Dash Coin? Cerchiamo subito di capire insieme che cos’è il Dash Coin e come funziona. I dash coin sono praticamente del denaro contante digitale come il Bitcoin, dove tramite una rete P2P Open Source molto veloce e sicura è possibile ricevere ed inviare denaro in modalità elettronica.

Il Dash può contare su una rete decentralizzata mantenuta da una serie di miners presenti in tutto il mondo. La rete non può essere controllata da banche centrali, polizia o altro. Questo significa quindi che non ci potranno essere controlli all’interno di questa rete, consentendo quindi la possibilità di fare le proprie transazioni con la massima privacy possibile.

Il vantaggio principale ad utilizzare la criptovaluta Dash è quindi la possibilità di inviare e ricevere pagamenti molto veloci in praticamente ogni parte del mondo in pochi secondi. Per quanto riguarda invece i costi, come tutte le altre criptovalute, anche il Dash Coin ha dei costi di commissione.

Funzionalità Dash Coin

Come abbiamo già accennato da poco, il Dash Coin ha delle specifiche caratteristiche principali, che lo rendono molto più avanzato e quindi apprezzato. Tra le più importanti notiamo queste tre funzioni:

  • Transazioni Istantanee (InstantSend)
  • Transazioni private (PrivateSend)
  • Governance Decentralizzata (DGBB)

Il Dash Coin si basa essenzialmente su un’architettura strutturata a due livelli, che vengono utilizzati per alimentare la rete. Il primo livello del Dash viene utilizzato praticamente dai miners, che essenzialmente mettono in sicurezza la rete grazie alla scrittura delle transazioni dentro la blockchain.

Il secondo livello della Blockchain è invece costituito dai nodi principali, che consentono essenzialmente le transazioni della Blockchain.

Dal giugno del 2017, il Dash è la sesta criptovaluta in ordine di capitalizzazione di mercato.

La criptovaluta del Dash fu rilasciata per la prima volta con il termine di Xcoin durante il gennaio del 2014. Il 28 Febbraio invece, il nome cambiò in Darkcoin. Poi invece nel Marzo del 2015, il Darkcoin cambiò invece il suo nome nel Dash. Con il termine Dash si intende la fusione tra Digital e Cash.

Nei primi due giorni in cui fu lanciata questa criptovaluta, furono minati addirittura 1.9 milioni di valuta, che rappresentavano al tempo ben 1.9 milioni di valute, che sono praticamente un quarto dell’offerta totale del Dash. Il creatore del Dash affermò poi successivamente che in realtà si trattava di un semplice errore.

Secondo Coinmarketcap inoltre, nel giugno del 2017 il volume di Dash era pari a 100 milioni di dollari al giorno, con una capitalizzazione di mercato vicina ai 1,5 miliardi di dollari USA.

Dash è poi diventata la community in assoluto più attiva di altcoin sul sito internet BitcoinTalk, che può vantare ben 6400 pagine, 133k risposte, 7,9 milioni di visite. Si tratta della criptovaluta con la community in assoluto più attiva.

Sicurezza Rete Dash

Quando analizziamo le criptovalute vogliamo sempre dare una grande attenzione alla sicurezza della rete. La rete Dash è strutturata con due livelli, che si basano sia sui miners che sui nodi master.

La rete viene protetta dal mining di tipo proof-of-work (si tratta di un meccanismo di consensus utilizzato dal Bitcoin) mentre invece l’algoritmo X11 si basa su 11 tipologie diverse di hashing.

Il nodo master ha invece un livello proof-of-service. Questi nodi possono funzionare da mixer di potenziamento e transazione, ma anche da meccanismi di voto per quanto concerne il sistema di governance della moneta.

Il modo in cui vengono dati ai minatori i reward del blocco e le modalità in cui vengono divisi è differente rispetto al Bitcoin. I miner ricevono il 45% del premio mentre il restante 10% viene dunque assegnato al sistema decentrato che usa il Dash. Questo sistema consente quindi agli utenti di votare per poter allocare risorse di sviluppo, marketing ma anche altro.

Uno dei motivi principali che con il tempo ha portato il Dash ad aumentare il suo valore durante gli ultimi anni, è stato in larga parte dovuto alla scarsità dell’offerta di monete a causa di svariate caratteristiche intrinseche della rete.

Quotazione Dash

La quotazione Dash ha continuato nel tempo ad aumentare di valore durante gli ultimi anni, permettendo dunque a sempre più investitori di conoscere questa criptovaluta, che prima non era molto conosciuta.

Il prezzo di Dash ha avuto un’ottima crescita durante gli ultimi anni, avendo poi una rapida esplosione sotto il punto di vista del prezzo durante il 2017. Il prezzo è passato successivamente dagli 11 dollari per arrivare poi a toccare picchi di 200 dollari.

L’aumento di prezzo annuale è stato dunque superiore al 1700%.

Come Comprare/Vendere Dash

Dash Coin
Dash Coin

Non molti sanno che è possibile comprare/vendere la criptovaluta del dash in maniera estremamente semplice. Acquistare la criptovaluta del Dash potrebbe in realtà rivelarsi un’operazione estremamente difficile se non si fosse al corrente di come funzionano e come è possibile oggi fare trading online in maniera semplice e veloce con il Dash.

Lo scetticismo per il Dash, come con gran parte delle criptovalute principali, è da attribuirsi principalmente alle grandi truffe che hanno contraddistinto l’andamento del Dash negli anni. Potrebbe risultare essere pericoloso fare trading online con il Dash, nel caso in cui non si dovesse scegliere una piattaforma di trading online regolamentata.

Ad oggi le migliori piattaforme di trading online sono regolamentate a livello Europeo, grazie alla regolamentazione della CySEC.

Decidere dunque di fare trading online all’interno del mercato del Dash, deve prima di tutto essere un’operazione che è necessario fare con la massima sicurezza, tramite le migliori piattaforme di trading online, autorizzate e regolamentate per fare trading online con le criptovalute.

Una delle migliori piattaforme di trading online per fare il trading online con il Dash, si chiama Plus500 ed è una piattaforma di trading online completamente gratuita, che non ha costi di alcun tipo per l’eseguito e non ha commissioni nascoste di alcun tipo. Clicca qui per saperne di più su questa piattaforma >> 

Lascia un commento