Strategie Forex: Soluzioni Operative, Money Management e Psicologia del Trading

Sfruttare la gestione del rischio

Dentro la guida di oggi di occuperemo di analizzare nel dettaglio le più importanti e proficue strategie Forex, quelle che per adesso crediamo siano le migliori per iniziare a “tentare” di ottenere i primi rendimenti seri ed affidabili all’interno dei mercati finanziari. Tratteremo anche alcune strategie non propriamente operative, come la psicologia del trading, money management e l’utilizzo della piattaforma demo.

Ogni trader nel mercato Forex ha la propria strategia di trading, ma ogni tanto è bene aggiornare le proprie strategie con nuove idee.

Oggi cercheremo di condividere con voi alcune strategie di trading Forex che possono variare in base al vostro livello. Stiamo parlando di strategie operative che vengono solitamente effettuate attraverso i segnali generati dagli indicatori tecnici, ma con queste strategie è possibile fare soldi veri.

(Nota: tutte le strategie di trading Forex sottostanti sono state modificate dalle basi e testate con diverse negoziazioni a lungo termine, tuttavia ti consigliamo di testarle in demo prima di utilizzare i tuoi conti di trading dal vivo.)

40 Pips “Pull Back” – Sistema di trading per Scalpers

Questo sistema di trading Forex è tecnicamente molto semplice. Se una qualsiasi coppia Forex sale fino a 40 pips in qualsiasi direzione dall’apertura del mercato del giorno, allora puoi semplicemente aprire posizioni nella direzione opposta che ti consentirebbe un margine minimo di 15 o 20 pips nella maggior parte delle volte.

Perché questa strategia? La ragione è semplice, il mercato non può muoversi in una sola direzione. Ma sia muove invece continuamente verso l’alto oppure verso il basso.

Compra sopra e vendi sotto la media mobile

La media mobile è familiare a tutti i trader Forex, la maggior parte dei trader si avvicina alla media mobile a modo suo. Questo è un nuovo modo per sfruttare questo famoso indicatore. Su software come MT4, consigliamo di settare l’indicatore della media mobile con il seguente preset (metodo MA: Semplice) (Applica a: Chiudi) (Periodo: 34)

Quando una candela si chiude completamente sopra o sotto la media mobile senza toccarla, ed anche la candela alta o bassa non tocca la media mobile, sarà possibile aprire una posizione a mercato.

  • Se la candela è al di sopra della media mobile = Acquista
  • Se la candela è al di sotto della media mobile = Vendi
  • (Nota: è consigliato un grafico di 15 minuti e un intervallo di tempo più elevato.)

Take Profit (TP) è possibile avere circa 10 pip per un segnale grafico di 15 minuti, 20 pip sul segnale grafico di 30 minuti. Prova alcuni back trade per avere un’idea adeguata a riguardo.

Lo Stop Loss (SL) dovrebbe essere opposto allo scambio.

Adesso, quello che dovresti fare è provare queste strategie di trading online. Dopo aver quindi appreso ogni singola strategia, prenditi il tuo tempo e prova alcune di queste strategie di trading operative. Tuttavia, crediamo sia importantissimo includere anche altre strategie al proprio bagaglio personale, e non solo quelle operative. Ecco perché in questa seconda parte della guida ci appresteremo anche a parlare di strategie money management, risk management, position sizing e molto altro ancora.

La piattaforma

Esiste un modo per copiare le strategie forex di utenti esperti? Sì e questa piattaforma si chiama eToro, è regolamentata e sicura, ma fa della tecnologia il suo più grande punto di forza.

eToro Copytrader, l’estensione dell’Openbook è stato lanciato nel 2011. Questo strumento di trading è assolutamente rivoluzionario. Con Copytrader puoi seguire gli altri trader e copiare tutti i loro scambi futuri con un solo clic del mouse.

Se pensi che una persona possa avere abbastanza successo (sia nel presente che nel futuro), allora fai clic su di essa e puoi scommettere fino a un massimo del 20% delle tue risorse su di lui o su di lei. Se assegni $ 1.000 e quel trader apre una posizione con il 15% delle sue risorse, significa che scommetti automaticamente $ 150 sulla stessa posizione. Puoi seguire fino a un massimo di dieci trader di successo.  Clicca qua per saperne di più >>

Le probabilità

L’importanza di avere una strategia ben funzionante è fondamentale, in quanto nel trading online è possibile avere ragione solo il 30% delle volte e rimanere comunque profittevoli.

Come funziona il prezzo corrente?

Quando le banche ricevono ordini dai loro clienti per scambiare $ 1.000.000 di dollari USA per euro, yen o sterline inglesi, di conseguenza effettuano la transazione e questa domanda o offerta aggiuntiva causerà variazioni nel prezzo.

In alternativa, se dovesse arrivare un annuncio a sorpresa dal capo della Fed, i prezzi cominceranno a cambiare rapidamente per incorporare qualsiasi novità che potrebbe essere introdotta nel mercato.

Ma entrambi questi fattori influenzano il prezzo futuro e, sfortunatamente, non c’è modo di sapere ciò che accadrà fino a quando non si verificherà.

Il prezzo attuale ci sta solo mostrando una tabella di marcia di quegli eventi accaduti in passato. Impossibile quindi pensare che il trading Forex sia una sorta di “ATM automatico”, non c’è niente di facile nemmeno qui.

Perché?

Perché il mercato ha sempre ragione. I cambiamenti dei prezzi imminenti saranno spesso dettati da eventi futuri che non possiamo prevedere (come grandi ordini da parte delle banche o notizie che devono ancora verificarsi). Con questi tipi di eventi, è impossibile sapere cosa succederà, in tal modo; è impossibile continuare a prevedere con successo i futuri movimenti di prezzo senza l’assistenza della gestione del rischio.

Certo, potremmo essere in grado di avere una nostra idea sui mercati – e se nessuna notizia degna di nota dovesse arrivare in quel mercato, potremmo persino essere in grado di fare trading in base al nostro giudizio personale (anche se rischioso).

Ma, mentre posizioniamo le operazioni e costruiamo una strategia, dobbiamo SAPERE che c’è sempre la possibilità di sbagliare con il trading online, poiché non vi è alcuna garanzia che il prezzo si muoverà su o giù in qualsiasi momento. Il trading è del resto gestione delle probabilità.

Sfruttare la gestione del rischio

Quindi, se un trader vuole implementare correttamente la gestione del rischio nelle proprie strategie, come può farlo? Certo.

Ci sono due aree principali che i commercianti devono conoscere approfonditamente mentre costruiscono la strategia di trading.

Il primo riguarda il rapporto rischio-rendimento utilizzato per ogni operazione commerciale; nel tentativo di evitare l’errore numero uno dei commercianti di Forex.

I commercianti dovrebbero usare stop loss e take profit per gestire un rapporto rischio / rendimento di 1:1 o superiore. Questo può essere istituito ponendo uno stop loss e take profit su ogni trade, assicurandosi che il take profit sia almeno il più lontano dal prezzo corrente di mercato.

Possiamo anche migliorare le basi di questo concetto, cercando profitti maggiori quando è il caso di farlo, ma rischiando importi minori in modo che quando le perdite siano minori; questo può essere fatto con un rapporto rischio / rendimento da 1 a 2 (rischiando 1 dollaro per ogni 2 dollari richiesti).

Una rappresentazione visiva di un rapporto rischio-rendimento da 1 a 2 è illustrata nella figura seguente:

Sfruttare la gestione del rischio
Sfruttare la gestione del rischio

Le ragioni di una impostazione del rischio/rendimento sono numerose, poiché i prezzi futuri possono essere difficili da prevedere o addirittura impossibili. Ma quando un trader si trova sul lato “giusto” della trade, questo tipo di rapporto rischio-rendimento può massimizzare il guadagno e limitare le perdite nei casi in cui si dovesse purtroppo sbagliare.

In realtà, ci piace dire che un trader può anche utilizzare una strategia con il 40% delle trade vincenti. Supponiamo che un trader stia vincendo solo nel 40% dei suoi scambi. Usando un rapporto rischio-rendimento da 1 a 2, può comunque ottenere un profitto netto.

Leva

Prendendo ulteriormente in considerazione la discussione sulla gestione del rischio, possiamo iniziare a concentrarci sulla leva utilizzata. Dopotutto, non importa quanto siano ottimizzati i nostri rapporti rischio / rendimento se ci arriva una margin call entro il nostro primo paio di operazioni di esecuzione della strategia.

Questo argomento è stato esaminato in modo molto più approfondito nel libro “La Leva Finanziaria”, di Jeremy Wagner.

Mentre studiava il modo in cui i trader erano basati sulla quantità di capitale commerciale utilizzato, Jeremy ha fatto un’osservazione affascinante. I commercianti con saldi minori nei loro conti, in generale, avevano una leva molto più elevata rispetto ai trader con saldi più elevati.

I trader che utilizzavano meno leva hanno ottenuto risultati estremamente migliori rispetto ai trader con bilanci più piccoli che utilizzavano livelli superiori di leva pari a 20-a-1. I trader con leve di maggiori dimensioni (utilizzando la leva media di 5 a 1) erano redditizi di oltre l’80% di leva in più rispetto a quelli con un equilibrio minore (utilizzando una leva finanziaria media di 26 a 1).

La Gestione del Rischio nel Forex

Torniamo quindi ad analizzare nel dettaglio la gestione del rischio nel Forex, che del resto è uno degli argomenti più discussi . Da un lato, i trader vogliono a tutti i costi ridurre le dimensioni di una potenziale perdita, ma d’altra parte, tali operatori vogliono anche trarre il massimo vantaggio da una singola trade. Non è un segreto che al fine di ottenere i rendimenti più elevati è necessario prendere rischi maggiori. È qui che si pone la questione della corretta gestione del rischio.

Qual è il rischio nel Forex

Il mercato Forex è uno dei più grandi mercati finanziari del pianeta, con transazioni giornaliere per un totale di oltre 1,4 trilioni di dollari USA. Le banche, gli istituti finanziari e gli investitori individuali hanno quindi il potenziale per realizzare profitti e perdite enormi.

Il rischio nel trading forex è semplicemente la perdita o il profitto potenziale che si verifica a seguito di un cambiamento nei tassi di cambio. Per minimizzare la probabilità di perdite finanziarie, ogni investitore deve disporre di alcune azioni, strategie e precauzioni per la gestione del rischio Forex.

Un sacco di persone oggi sono impegnate con le trades nel mercato dei cambi. Tuttavia, molti di loro non sono in grado di realizzare i profitti che si aspettano. Alcuni commercianti perderanno tutti i loro soldi, mentre altri non riusciranno a ottenere i risultati che si aspettavano. In effetti, solo una piccola parte dei trader è oggi in grado di soddisfare o addirittura superare le loro aspettative.

Il mercato Forex è in costante cambiamento e questo comporta grandi rischi con cui tutti gli operatori devono fronteggiare. Pertanto, l’argomento del controllo del rischio di trading Forex è un argomento sempre più popolare tra i commercianti di Forex. In questo articolo, discuteremo della gestione del rischio di trading Forex e di come gestire il rischio Forex durante il trading. Questo può aiutarti a evitare perdite e ad impegnarti completamente nelle tue attività commerciali senza preoccuparti.

Errori nella gestione del Rischio

Una delle regole fondamentali della gestione del rischio nel mercato Forex è che non si dovrebbe mai rischiare più di quanto ci si possa permettere di perdere. Detto questo, questo errore è estremamente comune, soprattutto tra i commercianti Forex appena agli inizi. Il mercato Forex è altamente imprevedibile, quindi i trader che sono disposti a investire più di quanto possano permettersi si rendono molto vulnerabili ai rischi Forex. Qualunque cosa può influenzare il mercato Forex – la più piccola notizia può influenzare il prezzo di una determinata valuta in modo positivo o negativo. Invece di andare all-in, è meglio seguire un percorso più moderato e negoziare quantità di capitale prudenti.

Psicologia del trading

I commercianti di Forex devono avere la capacità di controllare le proprie emozioni. Se non riesci a controllare le tue emozioni, non otterrai i profitti che vuoi dal trading. Il sentiment del mercato può spesso intrappolare gli operatori in posizioni di mercato volatili. Questo è uno dei rischi di trading Forex più comuni.

Coloro che hanno un carattere testardo non tendono a performare bene nel mercato Forex. Hanno la tendenza ad aspettare troppo a lungo per uscire da una posizione. Quando un trader si rende conto del suo errore, ha bisogno di lasciare il mercato prendendo la minima perdita possibile. Aspettare troppo a lungo farà perdere capitali sostanziosi. Una volta fuori, gli operatori devono essere pazienti e rientrare nel mercato quando si presenta un’opportunità genuina.

Conto Demo

Come migliorare la gestione del rischio Forex? Fortunatamente, sono disponibili diversi metodi per aiutare i commercianti di Forex a stare lontano da questi errori ed evitare perdite.

Dovresti avere un piano di trading ben testato che include tutti i dettagli sulla gestione del rischio nel Forex. Il piano di trading dovrebbe essere pratico e dovresti essere in grado di seguire facilmente i suoi passi.

Gli esperti raccomandano che sia meglio concentrarsi su operazioni a probabilità più elevata. Il settore del trading Forex contiene un alto livello di rischio, quindi non è necessariamente la disciplina migliore per tutti gli investitori. Devi anche essere in grado di prestare maggiore attenzione agli errori e impegnarti nelle tue attività di trading sul mercato dei cambi. Il tempo e gli sforzi che dedichi alla creazione di un piano di trading sono spesso considerati come un grande investimento che contribuirà a un futuro redditizio. La piattaforma di  eToro >> la mette a disposizione gratuitamente.

Conclusioni

La migliore strategia, il miglior apporto al fine di ridurre il rischio di trading Forex, viene fatto rispettando alcuni punti base elencati di seguito:

  • La valutazione del denaro cambia e spesso influenza le imprese e le persone impegnate negli scambi globali.
  • Passività, attività e flussi di denaro sono influenzati dalle variazioni dei tassi di cambio.
  • Commerciando con piccole quantità di capitale e con un broker affidabile, monitorando i movimenti del mercato, sarai in grado di vedere questi concetti prendere piede durante le sessioni giornaliere.